Elezioni in Nigeria: la situazione a pochi giorni dal voto

Sono più di 84 milioni gli elettori che si sono registrati per scegliere il prossimo Presidente e i membri dell’Assemblea Nazionale della Nigeria il 16 febbraio. I Governatori e i membri della Camera di Stato e degli Stati saranno selezionati in un’altra elezione il 2 marzo. Un totale di 91 partiti politici parteciperanno alle elezioni generali…

Non tutti lasciano l’Africa: dati e concetti chiave

A dispetto di ciò che comunemente si crede, non tutti gli africani bramano l’Europa. Al contrario, il 50.4% dei migranti provenienti da Paesi africani non esce dal continente; addirittura, se si prende in considerazione solo l’Africa subsahariana, il dato si alza fino a toccare il 67%. Con questo articolo si apre un progetto che ha…

Elezioni presidenziali in Senegal: l’opposizione in fermento

Serena Di Roberto Migliaia di sostenitori dell’opposizione senegalese hanno manifestato a Dakar lo scorso 28 Dicembre per chiedere che le elezioni presidenziali del 24 Febbraio 2019 siano “giuste e trasparenti”, mentre due dei principali oppositori del presidente e candidato in carica Macky Sall, Khalifa Sall e Karim Wade, ancora vivevano del dubbio di poter essere esclusi…

Mozambico: il boom delle risorse e i suoi rischi

Negli ultimi anni il Mozambico si è rivelato un Paese estremamente ricco di risorse naturali. La scoperta più eclatante è stata senza dubbio quella del bacino di gas del Rovuma, un enorme giacimento off-shore al largo delle coste settentrionali paragonabile alle riserve norvegesi o algerine, che va ad aggiungersi a un elenco già molto lungo…

Elezioni in Chad: il cambiamento non può arrivare dall’alto

di Martina Cera “Il 2019 sarà ricordato come l’anno in cui si terranno le elezioni legislative e comunali” ha dichiarato il presidente del Chad Idriss Déby nel tradizionale discorso di fine anno, condensando in un’unica frase tutte le problematiche di un Paese che da anni deve confrontarsi con una crisi endemica. 

Mozambico: il conflitto tra Frelimo e Renamo dopo la fine della guerra

La politica mozambicana risente ancora enormemente delle conseguenze della guerra civile che ha insanguinato il Paese dal 1975 al 1992.  Gli accordi di pace hanno trasformato il vecchio partito unico e il movimento dei ribelli armati in partiti impegnati nel gioco democratico, ma tra Frelimo e Renamo la tensione resta alta. Il livello dello scontro…

Sudan: molto più di una rivolta per il pane

di Valeria Ferrari È ormai da più di una settimana che in diverse città del Sudan è esplosa una protesta contro l’aumento del prezzo del pane, della benzina e di altri beni di prima necessità che ha pian piano assunto tratti antigovernativi. In molti l’hanno, ingiustamente, definita “The bread protest”, ma stavolta queste manifestazioni, a…

Il personaggio dell’anno Africa: Diane Rwigara

  Diane Rwigara è una giovane donna ruandese. Coraggiosa e intelligente, devota alla politica, nonostante le donne della sua famiglia l’abbiano spinta a evitare tale carriera, è diventata nel 2017 il simbolo dell’opposizione a Paul Kagame, Presidente del Paese dal periodo post-genocidio.

Lettere dal Mozambico: il Frelimo, la Renamo e il MDM

La politica mozambicana vive della rivalità tra Frelimo e Renamo, le due forze politiche che ne sono state le protagoniste fin dall’indipendenza del 1975. Si potrebbe addirittura azzardare che la storia del Mozambico indipendente sia in realtà la storia dello scontro tra questi due partiti, ma forse è più corretto dire che sia proprio il…