L’oro blu del Medio Oriente: la sfida comune di Israele e Arabia Saudita

Nel 1988 Boutros Boutros-Ghali, Segretario Generale dell’ONU dal 1992 al 1996, disse che la prossima guerra nel Medio Oriente sarebbe stata combattuta per l’acqua. A più di trent’anni di distanza, vediamo perché questa affermazione rimane attuale e in che modo si concretizza nei casi specifici di Israele e Arabia Saudita.

La politica di vicinato tra Israele e Palestina

Nel caso di Israele e Palestina, gli obiettivi perseguiti attraverso la Politica Europea di Vicinato (PEV) si inseriscono nel quadro più ampio del ruolo che l’Unione ha assunto dagli anni Settanta nel conflitto arabo-israeliano. Un’analisi dei rapporti euro-israeliani ed euro-palestinesi è utile a mettere in evidenza alcuni limiti importanti della PEV.

L’oro blu del Medio Oriente: una regione senz’acqua

A guardare il Medio Oriente, verrebbe da pensare che la risorsa più importante della regione sia il petrolio e che la principale dimensione del potere che hanno gli Stati si misuri in barili di greggio. Nonostante non si possa negare che che la regione mediorientale abbia legato il proprio destino a quello del petrolio, un’altra risorsa…

La Fratellanza Musulmana in Giordania

La Fratellanza Musulmana ha ricoperto a lungo una posizione di spicco nel panorama sociale e politico della Giordania. Nata nel 1945,  si sviluppa per molti anni in simbiosi con la monarchia. A partire dalla fine degli anni ‘90, però, questo rapporto di interdipendenza entra in crisi e le faglie interne al movimento si acuiscono, portando…

Ricorda: la Nakba e la fondazione di Israele 1948

Il 1948 è stato un anno centrale nella regione della Palestina e nel Medio Oriente intero. In questo anno infatti è nato lo stato di Israele ed è avvenuta la nakba, il disastro che portò più di 800.000 palestinesi a fuggire dalle loro abitazioni. Questo è il prologo di uno dei conflitti più lunghi e…

Netanyahu e le accuse di corruzione: la risposta è nel caos

Lo scorso 21 giugno Sarah Netanyahu, la moglie del leader israeliano, è stata accusata di frode per aver utilizzato circa $100,000 di fondi pubblici tra il 2010 e il 2013 per acquistare piatti gourmet. La notizia è apparsa sulle prime pagine dei quotidiani israeliani come l’ennesima puntata del romanzo criminale a base di illeciti e…

Le sfide internazionali del governo italiano: Medioriente e Mediterraneo

Il nuovo governo si trova davanti delle sfide enormi da affrontare in un’area come quella del Medioriente e del Mediterraneo, che mai come adesso è in subbuglio e in sommossa. La questione dell’immigrazione, ma anche il conflitto israelo-palestinese e il trattato sul nucleare iraniano saranno tutti temi che prima o dopo arriveranno sulla scrivania del…

Le politiche americane per Israele e le ragioni del riconoscimento

Donald Trump il 6 Dicembre ha riconosciuto ufficialmente Gerusalemme come capitale di Israele, distruggendo in pochi minuti decenni di politica estera americana in Palestina. Ieri abbiamo parlato di qual è lo status internazionale della città, oggi cercheremo di capire quali sono state le politiche delle precedenti amministrazioni americane e quali possono essere le cause interne…

Lo Status giuridico di Gerusalemme

Il 6 Dicembre 2017 il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ufficialmente riconosciuto Gerusalemme come capitale dello stato Israeliano, annunciando lo spostamento dell’ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme e infiammando nuovamente gli animi in una regione afflitta da decenni da una tensione costante. Ma, per capire il perché dell’importanza di questa dichiarazione, andiamo a…

Cent’anni dopo la Dichiarazione Balfour

In un momento in cui la questione palestinese rimane in ombra rispetto agli avvenimenti che agitano il Medio Oriente, i contrasti sono tutt’altro che scemati. Nonostante non ci sia più un conflitto aperto come in passato, un problema persiste per tutte quelle persone che da decine di anni si trovano in un limbo perenne; a…