Da Altiero Spinelli al governo gialloverde: la parabola europea dell’Italia

In quanto Paese fondatore dell’Unione europea, l’Italia ha rivestito un ruolo importante e decisivo nell’integrazione comunitaria. La particolare situazione storica, dopo la sconfitta nella guerra, l’ha portata a privilegiare la via della cooperazione internazionale piuttosto che quella del perseguimento dell’interesse nazionale. Tuttavia, la crisi economica sembra aver cambiato la situazione.

La scelta coraggiosa da cui nacque l’Europa

Dalla seconda metà del XIX secolo lo sfruttamento di alcune risorse naturali, nello specifico acciaio e carbone, è stata condizione indispensabile per qualsiasi sviluppo dell’industria bellica, soprattutto in Europa. Vittorie e sconfitte, conquiste territoriali e difesa dei propri confini sono state fortemente influenzate dalla disponibilità di queste due risorse. Il Regno Unito dominò i mari…