Repubblica Dominicana: elezioni sì o sì

Oggi, domenica 5 luglio, si tengono le elezioni presidenziali e congressuali in Repubblica Dominicana, dopo il rinvio che ha fatto slittare l’appuntamento del 17 maggio. Per la prima volta dopo sedici anni, l’opposizione ha buone probabilità di avere la meglio rispetto al partito al potere, il Partido de la Liberación Dominicana.

Il terreno sotto i piedi di Bolsonaro

Le Americhe sono ormai diventate, sotto gli occhi preoccupati del mondo, il nuovo epicentro della pandemia di Covid-19. Mentre i vari capi di Stato prendevano atto della gravità della situazione e persino Trump abbandonava gradualmente la retorica negazionista, il presidente del Brasile Jair Bolsonaro ha continuato a remare nella direzione opposta. Le sue dichiarazioni sprezzanti…

La nuova Costituzione del Cile: appuntamento con la Storia, rimandato

Con l’approvazione da parte del Congresso, è arrivata anche l’ufficialità: il referendum sulla nuova Costituzione del Cile non si terrà il prossimo 26 aprile. Su questo punto, tutti i partiti si erano trovati d’accordo già il 19 marzo scorso. La decisione di posporre il voto si è resa necessaria a causa del propagarsi dell’emergenza sanitaria…

Elezioni in Bolivia (Parte 2): Evo, Mesa e poche certezze

Mancano solo due giorni al voto presidenziale in Bolivia. Partendo dal contesto che abbiamo riassunto nel primo articolo, è ora il momento di mettere a fuoco le figure dei candidati e stabilire i (pochi) punti saldi in base ai quali si può azzardare un pronostico. Nell’ultimo anno, le percentuali di preferenza hanno mostrato poche costanti:…

Elezioni in Bolivia (parte 1): “Gracias Evo, pero que descanse”

Il prossimo 20 ottobre la Bolivia sarà chiamata alle urne. Per lo Stato plurinazionale a grande composizione indigena, queste elezioni generali determineranno il presidente e il vicepresidente del mandato 2020-2025. Saranno inoltre rinnovati la Camera dei deputati (130 rappresentanti) e il Senato (36).

Ricorda 1989: la fine della dittatura Stroessner in Paraguay

La dittatura latinoamericana più longeva del ventesimo secolo iniziò con un golpe e terminò con un golpe: per 35 anni, il regime civico-militare del generale Alfredo Stroessner tenne in pugno il Paraguay. Fino al 3 febbraio 1989, data in cui fu il suo stesso consuocero, Andrés Rodríguez, a spodestare “El Último Supremo” e a esiliarlo…

La crisi migratoria in America centrale: banco di prova per AMLO

L’amministrazione Trump e l’inasprimento della politica migratoria degli Stati Uniti hanno aggravato di molto le criticità relative ai flussi migratori in Centroamerica. In realtà, secondo le stime degli ultimi dieci anni, si è registrato un calo dell’immigrazione verso gli USA proveniente dal Messico. A crescere, invece, è stato il numero dei migranti originari degli Stati…

L’Altra America: Bolivia

Situata geograficamente nel “cuore” del Sud America, la Bolivia racchiude tante differenze quante contraddizioni. Con questo articolo, l’Altra America prova a tracciarne il profilo, proprio mentre il Paese vive una congiuntura storica decisiva per il bilancio del ciclo politico di “El Indio” Evo Morales. La sorprendente crescita economica e l’emancipazione positiva delle identità indigene potrebbero…

Venezuela: lo stallo dentro la crisi

Da quasi tre mesi, il Venezuela convive con una crisi istituzionale tanto grave quanto surreale. All’inizio dell’anno, Nicolás Maduro ha prestato giuramento per il suo secondo mandato come presidente, sotto gli occhi di un Paese dilaniato dalla crisi economica e dalla mancanza dei beni di prima necessità, che ha costretto molti venezuelani a emigrare. Poi,…

Lo “sviluppo” in Amazzonia, secondo Bolsonaro

Fin dalla campagna elettorale, Jair Bolsonaro aveva lasciato pochi dubbi su quali fossero le sue posizioni rispetto alla salvaguardia della foresta amazzonica. Lo scorso autunno, l’allora candidato alla presidenza del Brasile aveva proposto la sua idea di sviluppo di quest’area – idea che apre alle grandi infrastrutture e all’industrializzazione – e si era assicurato l’appoggio…

L’Altra America: Venezuela

L’anno appena trascorso e gli eventi di questi giorni hanno riconfermato il Venezuela come uno dei protagonisti della sua regione. Attraverso la costante (e preoccupata) osservazione delle organizzazioni internazionali, si è cercato di dare una misura della gravità della crisi; si è guardato da diverse angolazioni all’accentramento di potere di Maduro, alla distorsione delle “dottrine”…