I crimini internazionali: il Ruanda e i crimini contro l’umanità

Gli anni novanta del secolo scorso hanno conosciuto una molteplicità di episodi drammatici in ogni parte del globo, in cui si sono perpetrati delitti nei confronti, spesso, di popolazioni civili, come è accaduto nella guerra civile con conseguente genocidio in Ruanda, nel 1994.

Crimini internazionali: i crimini di guerra e la Siria

Sono più di sei anni che in Siria si combatte una guerra che ha causato centinaia di migliaia di morti. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite ha smesso di contare le vittime dalla metà del 2014; da allora sono passati più di 3 anni e l’attendibilità dei numeri è difficile da verificare.  Si può, però, citare…

Chi comanda sulla Luna?

Di Alessandra Matteis Nel giugno 2017 si è tenuta la celebrazione del 50° anniversario del Trattato sullo Spazio Esterno (1967); i rappresentanti dei Paesi parti hanno discusso dello stato attuale del diritto spaziale e delle possibili future evoluzioni. Ma cos’è il diritto dello spazio e perché i suoi sviluppi sembrano interessare sempre più attori?

Lo Status giuridico di Gerusalemme

Il 6 Dicembre 2017 il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ufficialmente riconosciuto Gerusalemme come capitale dello stato Israeliano, annunciando lo spostamento dell’ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme e infiammando nuovamente gli animi in una regione afflitta da decenni da una tensione costante. Ma, per capire il perché dell’importanza di questa dichiarazione, andiamo a…

Crimini internazionali: il genocidio

Con il termine “genocidio” si fa riferimento al più grave crimine contro l’umanità che è possibile commettere. Esso consiste in uno sterminio di massa, ossia di un intero gruppo di persone; un tentativo di eliminazione totale di un gruppo. Ma alla base di questa “semplice” idea giace una discussione molto vivace e controversa sulla sua…

La Corte Penale Internazionale

Il diritto penale internazionale individua e condanna i crimini individuali internazionali, chiamati crimina iuris gentium, cioè quell’insieme di delitti commessi da individui e lesivi di interessi e valori diffusi a livello internazionale. Si tratta dei crimini contro l’umanità, crimini di guerra, genocidio ed aggressione.

Tribunale penale internazionale per l’ex-Jugoslavia: verso la riconciliazione?

Dopo aver inquadrato storicamente la penisola balcanica, ripercorrendo la nascita e la dissoluzione della Jugoslavia e analizzando il ruolo della Comunità internazionale durante il conflitto degli anni ’90, andiamo ora a restringere ulteriormente la lente d’ingrandimento sul presente, ovvero sui processi del Tribunale penale internazionale per l’ex-Jugoslavia. Istituito nel 1993, chiuderà definitivamente i battenti il…

I soggetti del diritto internazionale

Le norme del diritto internazionale influenzano e regolano la vita e lo svolgimento delle attività di tutti i soggetti a cui si rivolgono. Dopo aver analizzato i tipi di norme di questo ordinamento e il modo in cui esse vengono recepite, analizziamo proprio i legittimi destinatari. Premessa necessaria è che, data la vastità di operatori…

L’uso della forza nella Carta ONU

L’uso della forza nel panorama del diritto internazionale è, molto probabilmente, uno degli argomenti più interessanti, controversi e criticabili su cui soffermarsi. Nel Preambolo della Carta dell’Onu si legge “noi popoli delle Nazioni Unite (siamo) decisi a salvare le generazioni future da ulteriori guerre“; nel mondo, però, dal 1945, anno di ratifica della Carta, ci…

Lo Spiegante: Salvatore Borghese di YouTrend e il Rosatellum Bis

Di Matteo Savi e Sara Bianchi In attesa della prima prova del Rosatellum Bis, la nuova legge elettorale, è necessario analizzarne il funzionamento. Per farlo, dopo averne illustrato i punti principali, abbiamo intervistato Salvatore Borghese, cofondatore di YouTrend e di Quorum.

La Nuova Zelanda e il suo nuovo Primo Ministro

Il 23 settembre i cittadini della Nuova Zelanda sono stati chiamati a votare i loro nuovi rappresentanti in Parlamento. Tra gli eletti, a seguito di accordi per la formazione di coalizioni, è uscito il nome di Jacinda Ardern, leader del Labour Party, che è stata nominata Primo Ministro il 26 ottobre. Nelle righe che seguono…