I soggetti del diritto internazionale

Le norme del diritto internazionale influenzano e regolano la vita e lo svolgimento delle attività di tutti i soggetti a cui si rivolgono. Dopo aver analizzato i tipi di norme di questo ordinamento e il modo in cui esse vengono recepite, analizziamo proprio i legittimi destinatari. Premessa necessaria è che, data la vastità di operatori…

L’uso della forza nella Carta ONU

L’uso della forza nel panorama del diritto internazionale è, molto probabilmente, uno degli argomenti più interessanti, controversi e criticabili su cui soffermarsi. Nel Preambolo della Carta dell’Onu si legge “noi popoli delle Nazioni Unite (siamo) decisi a salvare le generazioni future da ulteriori guerre“; nel mondo, però, dal 1945, anno di ratifica della Carta, ci…

Lo Spiegante: Salvatore Borghese di YouTrend e il Rosatellum Bis

Di Matteo Savi e Sara Bianchi In attesa della prima prova della nuova legge elettorale è necessario analizzarne il funzionamento. Per farlo, dopo averne illustrato i punti principali, abbiamo intervistato Salvatore Borghese, cofondatore di YouTrend e di Quorum.

La Nuova Zelanda e il suo nuovo Primo Ministro

Il 23 settembre i cittadini della Nuova Zelanda sono stati chiamati a votare i loro nuovi rappresentanti in Parlamento. Tra gli eletti, a seguito di accordi per la formazione di coalizioni, è uscito il nome di Jacinda Ardern, leader del Labour Party, che è stata nominata Primo Ministro il 26 ottobre. Nelle righe che seguono…

Le NGO nel diritto internazionale ed europeo

Continuiamo il nostro percorso all’interno del diritto internazionale con un approfondimento sulla figura delle NGO (Organizzazioni Non Governative). Secondo la Risoluzione delle Nazioni Unite 1996/31 “è considerata come un’organizzazione non governativa un’organizzazione che non è stata costituita da una entità pubblica o da un accordo intergovernativo, anche se essa accetta membri designati dalle autorità pubbliche ma…

L’Organizzazione delle Nazioni Unite

L’Organizzazione delle Nazione Unite, anche nota come ONU, è un’organizzazione internazionale che svolge un ruolo fondamentale nella cooperazione e nel coordinamento delle relazioni tra gli Stati. Oggi conta 193 Stati ma nel 1945 quando, a San Francisco, venne firmata la Carta delle Nazioni Unite, erano presenti i rappresentanti di 50 Stati. Ovviamente la Carta prevedeva…

Recepimento del diritto internazionale in Italia

Proseguiamo la rubrica sul diritto internazionale, inaugurata con l’ articolo sulle fonti del diritto internazionale. Ci occuperemo, questa volta, di chiarire in che modo queste fonti vengono recepite nell’ ordinamento italiano, quali sono i soggetti interessati e il rapporto tra norme internazionali e nazionali.

Le fonti del diritto internazionale

Il diritto internazionale è indubbiamente un campo molto interessante ma che, a primo impatto, può apparire caotico. Per questo, l’intento è quello di creare una cornice che porterà ad un ciclo di articoli il cui fine sarà fornire un approfondimento di una serie di questioni legate alla materia.

La violenza di genere: un problema europeo e mondiale ancora da debellare

Per Marcela Lagarde, antropologa messicana, il femminicidio esprime: “la forma estrema della violenza di genere contro le donne, prodotto dalla violazione dei suoi diritti umani in ambito pubblico e privato attraverso varie condotte misogine, […], che comportano l’impunità delle condotte poste in essere, tanto a livello sociale quanto dallo Stato e che, ponendo la donna…

Condivisione di responsabilità nell’ambito dei rifugiati nel panorama delle Nazioni Unite

Negli ultimi anni la situazione che ci circonda ha portato ad un intensificarsi dell’interesse per la questione della condivisione di responsabilità (responsibility-sharing) come uno degli strumenti migliori per la realizzazione di soluzioni durevoli nel caso di un flusso migratorio di massa. È interessante soffermarsi su cosa sia questo meccanismo, quali siano le sue basi giuridiche…

Artico: territori contesi

Non essendoci elementi fisici ben definiti, né popolazione stabile, i confini della regione artica sono stati da sempre convenzionali, quali il Circolo Polare Artico (66° 33’’ di latitudine Nord) oppure l’isoterma di 10°. L’Artico, a differenza dell’Antartide, non possiede un tavolato continentale: esso è composto dalla vasta regione circostante il Polo Nord e comprende la…