La Turchia spaccata da Erdogan

La Turchia oggi ha votato per il Referendum Costituzionale, si è recato alle urne l’84% della popolazione che ha sancito una vittoria limitata del fronte del SI del Presidente Recep Tayyip Erdoğan. All’inizio con il 25% dei voti scrutinati sembrava si dovesse assistere ad una grande vittoria del Presidente dato che il conteggio dava all AKP, partito di…

L’Italicum e il conflitto con il Referendum Costituzionale

L’attuale legge elettorale per la Camera, “l’Italicum”, approvata un anno fa, è diventata centrale nella discussione sul prossimo referendum costituzionale del 4 dicembre, malgrado il referendum tratti d’altro. Questo perché, sostengono i suoi critici, sarebbe il “combinato disposto”(prescrizione desunta dal riferimento a più norme che si integrano le une con le altre) della legge elettorale e…

Referendum Costituzionale: le ragioni del NO

Ecco le ragioni tecniche e inerenti alla riforma del comitato del No al Referendum del 4 dicembre. —   Qui le ragioni del SI   — Il Referendum è disomogeneo I promotori del No al referendum riportano come il testo del referendum sia comprensivo di argomenti eccessivamente eterogenei e come non sia possibile rispondere al quesito con…

FARC: Il 19% della Colombia ha detto NO

Ieri sul referendum confermativo dell’accordo di pace con le FARC, gli elettori colombiani si sono espressi per il No. Il fronte di opposizione all’accordo ha trionfato per soli 63.000 voti. Il dato più preoccupante è che solo il 38% della popolazione è andato alle urne e di conseguenza il rifiuto della pace è stato deciso…

Brexit: tutto ciò che c’è da sapere

Il 23 giugno la Gran Bretagna sarà chiamata a decidere sulla permanenza nell’Unione Europea. Il totale degli aventi diritto al voto si attesta intorno a 45 milioni di cittadini: inglesi, scozzesi, irlandesi e residenti di Gibilterra. Presso le 382 “voting areas”, i cittadini si troveranno davanti il seguente testo: “Il Regno Unito deve restare un membro dell’Unione…