Midterm Elections: la Florida, i Repubblicani e “l’effetto Trump”

L’elezione di Donald Trump alla Presidenza degli Stati Uniti, lo sappiamo, ha avuto un effetto travolgente sulla politica americana. Prima ancora del voto vero e proprio, però, il tycoon si era rivelato una figura divisiva già durante le primarie dei Repubblicani, creando non pochi attriti nello stesso partito. L’”effetto Trump” sui conservatori non è mai…

Midterm Elections: i due volti dei democratici della Florida

Nella loro sfida alla conquista del sunshine state i Democratici arrivano divisi, separati in due blocchi che riflettono le anime contrastanti che oggi formano il partito. Da un lato abbiamo l’establishment progressista, moderato e “vecchia scuola” nei suoi messaggi, dall’altro invece la nuova corrente più vicina alle posizioni di Bernie Sanders, che vorrebbe un partito…

Midterm Elections: la sfida serrata in Florida

Come ogni Presidenza, anche l’amministrazione Trump affronterà il prossimo 6 novembre le elezioni di Midterm. In questo momento cruciale si rinnoveranno l’intera Camera dei Rappresentanti, un terzo del Senato e 36 governatori. Questo voto rappresenta un banco di prova dei due tempestosi anni del governo repubblicano, oltre che dell’operato dei conservatori in generale. Oggi i…

Elezioni Svezia: cresce la destra, calano i socialdemocratici

Con le elezioni di ieri la Svezia ha eletto il suo nuovo parlamento, in un voto seguito con particolare attenzione da molti osservatori europei. Dopo gli appuntamenti degli scorsi mesi, infatti, la Svezia socialdemocratica è l’ennesimo banco di prova delle dinamiche politiche del nostro continente. Come sappiamo, in tutta Europa i partiti storici del centrodestra…

L’UE e la riforma del copyright: verso il voto del 12 settembre

La riforma europea delle leggi sul copyright sarà votata nuovamente dal Parlamento Europeo il prossimo 12 settembre, dopo il rinvio della procedura dello scorso 5 luglio. La nuova normativa è infatti molto controversa e un grande movimento di protesta online aveva spinto i legislatori di Bruxelles a prendere tempo sull’argomento.

Ricorda: la guerra in Kosovo del 1998

Tra il febbraio 1998 e il giugno 1999 si consumava la Guerra del Kosovo, uno dei capitoli più sanguinosi del conflitto nei Balcani seguito alla dissoluzione della Yugoslavia. A combattere nel paese erano l’esercito di quello che rimaneva della vecchia Federazione, ormai ridotta a Serbia e Montenegro, e l’UCK, l’esercito di indipendentista kosovaro-albanese.

L’accordo sui migranti salva il governo Merkel

Angela Merkel ha raggiunto un accordo con il Ministro dell’Interno Horst Seehofer, che aveva minacciato di rassegnare le dimissioni per la sua contrarietà alle politiche migratorie del governo tedesco. Il collega della Cancelliera aveva dichiarato di voler rinunciare contemporaneamente alle sue cariche di Ministro e leader della CSU, il partito conservatore bavarese “gemellato” alla CDU…

Somaliland: lo stato che attende il riconoscimento

La Repubblica del Somaliland è composta dalle provincie più settentrionali della Somalia. Nonostante abbia dichiarato l’indipendenza nel 1991 e da allora funzioni di fatto come uno stato indipendente, il Somaliland non è riconosciuto ufficialmente da nessun attore internazionale. Capire il perché non è facile, soprattutto visto che il paese è nettamente più stabile e funzionale…

Le sfide internazionali del governo italiano: l’Unione Europea

Nel suo discorso programmatico di fronte al Senato, il nuovo premier Giuseppe Conte non ha chiarito la posizione che avrà l’Italia rispetto all’Unione Europea. Il fatto che nel governo siano presenti sia difensori che detrattori delle politiche comunitarie complica ulteriormente il quadro, rendendo difficile anche solo immaginare quale sarà la linea comune dell’esecutivo (sempre che…

Governo che vieni, governo che vai: le contraddizioni del nuovo esecutivo

Terminata la crisi di governo l’Italia ha inaugurato la nuova legislatura con Giuseppe Conte come Presidente del Consiglio, ufficializzata dalla fiducia di entrambe le Camere. Il nuovo esecutivo inizia però i lavori all’insegna di numerose contraddizioni, che pesano soprattutto sulle sue forze politiche.

Lo scontro tra “Land grabbing” e diritti delle comunità

Negli ultimi anni il fenomeno del land grabbing si sta intensificando in Africa, Asia e America Latina. Moltissime aree di questi continenti sono gestite collettivamente dalle comunità che le abitano, il tutto seguendo norme consuetudinarie spesso non riconosciute legalmente dagli stati. Questa situazione si traduce in una mancanza di tutele per le comunità, la cui…

Perché i confini africani sono quelli di oggi

I confini degli stati africani di oggi ricalcano quasi perfettamente quelli che furono stabiliti nell’Ottocento ai tempi della colonizzazione delle potenze europee. Viene qundi spontaneo chiedersi perché una volta divenuti indipendenti i nuovi stati non vollero o non riuscirono a modificarli. La risposta va ricercata nella storia contemporanea del continente.