Perché Trump?

Nello shock generale, dovuto a un risultato inaspettato, è necessario trovare una spiegazione al voto americano. La vittoria di Trump, che si sta concretizzando nelle ore che seguono la fine dello spoglio dei voti, sembra delinearsi sempre di più in una vera e propria sconfitta della Clinton. Potremmo delineare 3 motivazioni principali per dare una risposta…

Perché i minatori americani stanno con Donald Trump

Tra i molti sostenitori di Donald Trump, quello dei minatori è sicuramente il gruppo più inusuale.  La maggior parte di loro vive in stati tradizionalmente democratici, e storicamente non hanno mai votato conservatore dato che il loro sindacato era nettamente affiliato al partito della Clinton. Nell’ultimo anno, la situazione  si è capovolta e questo spostamento…

Brexit blocca l’espansione cinese in Europa

Le relazioni tra Regno Unito e Cina hanno radici molto lontane. Le loro relazioni sono prettamente economiche, soprattutto dopo l’entrata della Gran Bretagna all’interno dell’Unione Europea nel 1975. Infatti, per la Cina popolare la possibilità di avere un alleato forte come quello inglese all’interno di una delle zone economiche più importanti del mondo è un…

Vietnam: il ring delle superpotenze

Dopo oltre quarant’anni dalla fine della guerra del Vietnam la costa del sud-est asiatico ritorna a essere un punto centrale della politica regionale e, soprattutto, internazionale.  La Repubblica socialista del Vietnam è parte centrale del progetto che Barack Obama ha lanciato all’inizio del suo secondo mandato alla presidenza USA, ovvero il “pivot to Asia“. Questo progetto fortemente…

L’Europa è più Russa dopo Brexit?

Il 23 giugno la Gran Bretagna ha votato di uscire dall’Unione Europea, questo porta dei cambiamenti nella politica europea verso la Russia e il suo presidente Vladimir Putin. Le reazioni al Brexit sono state tutte molto concise ma gli scenari che si aprono sono molti e vari. Mentre in Inghilterra si votava, il Presidente russo…

Le elezioni spagnole e il miraggio della governabilità

Il 26 giugno gli spagnoli saranno chiamati a nuove elezioni legislative, convocate per rimediare allo stallo politico che ha afflitto il paese dallo scorso inverno. Dopo le precedenti elezioni del dicembre 2015, infatti, i partiti non sono riusciti a formare una maggioranza parlamentare stabile, bloccando di fatto l’attività istituzionale del Paese.

Hillary Clinton non ha (ancora) vinto la nomination

Stanotte negli Stati Uniti d’America sono andati a votare altri sei Stati, nello specifico California, North Dakota, South Dakota, Montana, New Mexico e New Jersey. Donald Trump e i repubblicani hanno finito la battaglia delle primarie già da qualche tempo, il 4 maggio, quando i suoi due rivali Ted Cruz e John Kasich hanno ritirato…

Amministrative: un voto senza schemi

di Emanuele Bobbio e Fabio Angiolillo Ieri in Italia si è svolto il turno delle elezioni amministrative nelle città italiane, tra le altre hanno votato Roma, Milano, Bologna, Torino, Napoli. Il paese è arrivato al voto con grande tensioni, molte aspettative e grande incertezza. Tutto questo è stato confermato dal voto che ci ha lasciato…

Il profilo del candidato sindaco: Stefano Fassina

Stefano Fassina è il candidato della sinistra radicale romana. Il suo partito, Sinistra Italiana, rappresenta un nuovo laboratorio della sinistra creato dai parlamentari di Sinistra Ecologia e Libertà (SEL), ex Partito Democratico (PD) ed ex Movimento 5 Stelle (M5S). Chi è? Il candidato della sinistra ha un profilo più nazionale e governativo che romano e…

Le elezioni per il sindaco di Londra entrano nel vivo

Il prossimo 5 maggio si voterà per la nomina del nuovo sindato di Londra, dopo la scadenza del secondo mandato di Boris Johnson. Il sindaco uscente, esponente del Partito Conservatore, ha da tempo ufficializzato la sua rinuncia a candidarsi per la terza volta alla guida della capitale, essendo stato eletto alla Camera dei Rappresentanti nelle…