Islam contro Islamismo: capire il jihadismo in Africa

di Stefano Avalle Prima che l’Islam si diffondesse a macchia d’olio nell’Africa sub-sahariana, le professioni religiose locali avevano carattere animista o politeista. Ad oggi, circa 288 milioni di musulmani vivono in Africa sub-sahariana, su un totale di quasi mezzo miliardo di persone presenti nell’intero continente. L’Africa porterà sempre le cicatrici indelebili delle sanguinosissime guerre civili…

Elezioni in Nigeria: la situazione a pochi giorni dal voto

Sono più di 84 milioni gli elettori che si sono registrati per scegliere il prossimo Presidente e i membri dell’Assemblea Nazionale della Nigeria il 16 febbraio. I Governatori e i membri della Camera di Stato e degli Stati saranno selezionati in un’altra elezione il 2 marzo. Un totale di 91 partiti politici parteciperanno alle elezioni generali…

Elezioni in Chad: il cambiamento non può arrivare dall’alto

di Martina Cera “Il 2019 sarà ricordato come l’anno in cui si terranno le elezioni legislative e comunali” ha dichiarato il presidente del Chad Idriss Déby nel tradizionale discorso di fine anno, condensando in un’unica frase tutte le problematiche di un Paese che da anni deve confrontarsi con una crisi endemica. 

Camerun: Paul Biya al settimo mandato in un paese che cambia

Con il 71,28% dei voti Paul Biya è stato eletto alla presidenza del Camerun per la settima volta. Il leader ultra-ottantacinquenne mantiene quindi la carica che ormai ricopre da 36 anni, fatto che lo rende uno dei capi di stato più duraturi in Africa e nel mondo. L’unico a superarlo è il presidente della Guinea…

Le rotte dei migranti nel Mediterraneo

Il Mediterraneo è da sempre considerato indispensabile per i traffici marittimi, che siano legali o illegali. Dopo aver parlato delle rotte della droga, analizziamo oggi le rotte che intraprendono i migranti attraverso il Mediterraneo.

L’incubo Boko Haram non abbandona la Nigeria

di Ilaria De Gennaro É dal 2009 che un gruppo terroristico jihadista ha di fatto preso in ostaggio il nord della Nigeria, ma l’opinione mondiale sembra averli scoperti solo il 15 aprile 2014, quando il rapimento di 200 studentesse nella scuola di Chibok, destinate alla schiavitú o allo sposalizio jihadista, ha scatenato una dirompente campagna…

Le donne in Nigeria: i rapimenti di Boko Haram

Sono passati due anni dal 14 Aprile del 2014, data in cui a Chibok, una piccola cittadina del Borno, uno dei trentasei stati che compongono la Nigeria situato nella parte nord orientale, furono rapite 276 ragazze della “Government Girls Secondary School” dal gruppo terroristico Boko Haram. Qualche settimana fa, tramite la CNN, è apparso un…