Brexit: tutto ciò che c’è da sapere sul voto di Westminster

con la collaborazione di Giovanna Coi Manca poco al passaggio più delicato del “Brexit deal“: il voto del Parlamento britannico previsto per il prossimo 11 dicembre. Dopo essere stato approvato dal Consiglio Europeo straordinario lo scorso 25 novembre, l’accordo dovrà passare per la Camera dei Comuni e poi, in caso di esito positivo, dal Parlamento Europeo….

Messico al voto: avere sangue freddo non basta

Il prossimo 1 di luglio, il Messico sarà chiamato alle urne per le presidenziali e per eleggere numerose altre cariche minori: dai governatori fino ai sindaci locali e federali. Si tratta di un momento di portata storica per la politica interna, che il paese si trova ad affrontare drammaticamente in parallelo con i flussi migratori…

Governo che vieni, governo che vai: le contraddizioni del nuovo esecutivo

Terminata la crisi di governo l’Italia ha inaugurato la nuova legislatura con Giuseppe Conte come Presidente del Consiglio, ufficializzata dalla fiducia di entrambe le Camere. Il nuovo esecutivo inizia però i lavori all’insegna di numerose contraddizioni, che pesano soprattutto sulle sue forze politiche.

Presidenziali Colombia: la partita si giocherà sull’accordo con le FARC

Dopo l’appuntamento elettorale dello scorso 11 marzo, nel quale sono stati eletti i rappresentanti di entrambe le camere del parlamento della Colombia, e nel quale il Centro Democrático ha ottenuto una maggioranza relativa, i cittadini sono nuovamente chiamati alle urne. Trattandosi di una repubblica presidenziale, infatti, domenica 27 maggio circa 36 milioni di colombiani dovranno eleggere…

Maduro vince le elezioni, le opposizioni non riconoscono i risultati

Con uno scarto di circa 4 milioni di voti sul secondo arrivato Henri Falcón, Nicolás Maduro è stato confermato Presidente della República Bolivariana de Venezuela per i prossimi sei anni. Il dato che però rimarrà come testimonianza più importante di queste elezioni è sicuramente quello sull’affluenza. Stando alle stime del CNE (Consejo Nacional Electoral), infatti, la partecipazione si…

Spiegami le Elezioni: intervista a Marco Rizzo, segretario generale del Partito Comunista

Marco Rizzo è il segretario generale del ricostituito Partito Comunista.  Iscrittosi al PCI nel 1981 contribuisce, insieme ad Armando Cossutta, alla formazione nel 1998 del Partito dei Comunisti Italiani (PdCI) da cui viene infine espulso nel 2009. Dopo diversi momenti assembleari, con il  congresso del  17-19 gennaio 2014 si ricostituisce il Partito Comunista. Da cosa nasce questa necessità? Cosa significa…

Elezioni Italia 2018: l’astensione dilagante

In un panorama politico sempre più complesso e rappreso su sé stesso l’astensionismo diventa una reale possibilità per l’elettore. L’Italia è sempre stata una Nazione con una percentuale di partecipazione alle urne molto alta rispetto al resto d’Europa, mantenendo fino alle elezioni del 1983 un’affluenza intorno al 90%. Oggi ci stiamo sempre di più avvicinando alle percentuali…

Messico: una democrazia da rivedere?

A luglio 2018, i cittadini del Messico saranno chiamati al voto per eleggere un nuovo presidente. Il mandato, che dura sei anni, sarà conteso tra due principali candidati: José Antonio Meade, candidato del partito di governo (PRI Partido revolucionario institucional) e Andrés Manuel López Obrador, candidato per la coalizione di centro sinistra (leader del Morena…

Elezioni lampo in Giappone

Il Giappone è stato chiamato questa mattina al voto dopo che, lo scorso 25 settembre, il Primo ministro in carica Shinzo Abe ha annunciato, secondo le prerogative costituzionali, di sciogliere anticipatamente la Camera bassa, rispetto alla normale scadenza del dicembre del prossimo anno. Secondo quando detto dallo stesso Abe, la ragione risiederebbe nel restituire la…

La legge sul matrimonio egualitario scuote lo scenario politico tedesco

Ehe für alles. Il matrimonio egualitario è legge in Germania: con 393 voti a favore il Bundestag ha approvato il disegno di legge votato in commissione con i voti dei Verdi (Die Grünen), della sinistra (Die Linke) e della SPD (Sozialdemokratische Partei Deutschlands). La decisione arriva dopo una settimana di discussione politica che ha spaccato…