COVID-19: le misure dell’Unione europea

Da circa un mese a questa parte, la comunità internazionale sta fronteggiando la preoccupante diffusione del nuovo coronavirus. L’epicentro dell’epidemia rimane tuttora la Cina, sebbene vengano segnalati di giorno in giorno nuovi casi di contagio anche in altri Paesi. Per rispondere all’emergenza globale e alle necessità dei cittadini europei che si trovano nell’area a maggior…

Macron e le perplessità sul futuro della NATO

Lo scorso 21 ottobre il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, ha rilasciato una lunga intervista a The Economist, nella quale ha esposto le sue posizioni e impressioni sul futuro dell’Unione europea sulla scena mondiale, della NATO (North Atlantic Treaty Organization in inglese, Organisation du Traité de l’Atlantique Nord in francese, in sigla OTAN) e delle democrazie…

L’azione multilaterale dell’Ue attraverso l’Unione per il Mediterraneo

Nell’articolo introduttivo sulla politica europea di vicinato abbiamo avuto modo di spiegare come la sua attuazione avvenga in maniera bilaterale, attraverso singoli accordi raggiunti tra l’Unione europea e ciascun Paese partner. Tuttavia, questa attenzione europea nei rapporti con i Paesi ad essa più vicini viene completata da alcune iniziative che hanno, invece, carattere multilaterale e…

Lo Spiegone at l’Internazionale: interview with Wojciech Przybylski

From October 4th to October 6th Lo Spiegone took part in the “Internazionale a Ferrara” festival. We discussed a series of relevant issues with some of the main speakers of the festival. Among them, Wojciech Przybylski: Polish journalist, editor-in-chief of the platform Visegrad Insight and chairman of Res Publica Foundation in Warsaw. He is also…

Lo Spiegone Internazionale: intervista a Wojciech Przybylski

Dal 4 al 6 ottobre Lo Spiegone ha partecipato al Festival “Internazionale a Ferrara”, durante il quale abbiamo avuto l’opportunità di incontrare e intervistare alcuni importanti personaggi. Tra questi Wojciech Przybylski, giornalista polacco, direttore della rivista Visegrad Insight e presidente della fondazione Res Publica di Varsavia. Ha creato e guida il progetto “New Europe 100”. Con…

La politica europea di vicinato: obiettivi, basi giuridiche e strumenti

La politica europea di vicinato (PEV) delinea un particolare approccio dell’Unione europea nel gestire i rapporti con alcuni Paesi ad essa geograficamente molto vicini. La sua origine risale al 2004 e segue la comunicazione “Wider Europe – Neighbourhood: A New Framework for Relations with our Eastern and Southern Neighbours” adottata dalla Commissione europea l’anno precedente….

Ricorda 1919: La Conferenza di pace di Versailles

Dal luglio 1914 al novembre 1918 il continente europeo venne sconvolto da un conflitto diverso dai precedenti per il numero di Paesi coinvolti e per le maggiori perdite di vite umane, la Prima Guerra Mondiale. Il trattato di Versailles segnò a livello diplomatico la conclusione delle controversie tra i Paesi usciti vincitori dal conflitto e i vinti….

Migro per sapere: la migrazione interna all’UE per motivi di studio

“Ogni individuo ha diritto di lasciare qualsiasi Paese, incluso il proprio, e di ritornare nel proprio Paese”, così recita l’art.13.2 della Dichiarazione universale dei diritti umani, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1948. Lo spirito del diritto di cui all’art.13.2 della citata Dichiarazione viene pienamente colto dai più giovani decisi, per motivi di studio,…

Europa27: Benelux

Di Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo si sente spesso parlare come di un blocco unico sulla scena europea, il Benelux. Si tratta di tre Paesi fondatori dell’Unione europea che accettarono subito nel 1951 di firmare il Trattato di Parigi con Francia, Italia e Germania Occidentale. Si tratta di un legame consolidato nel tempo, che preesiste anche…

Europa27: La Francia dell’europeista Macron

Nel complicato scenario che vede l’Europa divisa tra populisti, sovranisti ed europeisti, la Francia rappresenta un Paese interessante da osservare in vista delle prossime elezioni europee di maggio. A capo della République c’è, infatti, Emmanuel Macron, il più giovane presidente della storia repubblicana francese che due anni fa, appena eletto, sfilava al Louvre sulle note…