Italia e cambiamenti climatici: obiettivi verso il 2030

Secondo un nuovo studio del WWF, i Paesi del Mediterraneo e in primis l’Italia, sono i Paesi maggiormente a rischio per gli impatti dei cambiamenti climatici. Aumento delle temperature, innalzamento del livello del mare, riduzione dei ghiacciai alpini, perdita della biodiversità e rischi per la salute umana, sono già effetti percepibili. Negli ultimi trent’anni la…

Le crisi e i populismi europei: storia di un ventennio d’oro

Ridurre i populismi a un virus tanto mortale quanto estraneo alla politica europea è un errore in cui si può cadere facilmente. L’aumento in termini di consenso di movimenti politici definibili populisti è tangibile, ma resta un processo che si è sviluppato nel corso di venti anni durante i quali il populismo non è stato…

Fondi Europei, le enormi opportunità che l’Italia non sfrutta

Il contributo economico dell’Italia al funzionamento dell’Unione Europea è un tema che ciclicamente si ripropone in maniera polemica nel dibattito politico del nostro Paese. Diversi casi quali minacce di bloccare i contributi al bilancio o superficiali analisi costi-benefici sulle quali ripensare la partecipazione italiana all’UE, hanno troppo spesso deviato in una dimensione caotica un dibattito…

L’evoluzione dell’europeismo italiano: da Einaudi ai nostri giorni

In un’Italia ancora controllata dal regime fascista, confinati nella piccola isola di Ventotene, Altiero Spinelli e Ernesto Rossi immaginarono tra il 1941 e il 1942 l’idea di un’Europa unita, disegnata tra le righe del Manifesto di Ventotene. Durante il secondo conflitto mondiale veniva, quindi, elaborato un pensiero che sarebbe stato poi alle origini dell’europeismo italiano.

La gestione dei migranti nell’UE: Dublino III

La questione riguardante Sea Watch 3 e Sea Eye ha nuovamente posto al centro dell’attenzione europea lo spinoso tema dell’immigrazione, al quale si continua a rispondere con giochi di potere e scenari di tensione tra Stati.

Budget 2019: Italia e Francia rimandate

Dicembre è sempre un mese caldo per la legge di bilancio in Italia e in Europa, ma quello appena trascorso lo è stato in modo particolare. La controversia sul bilancio italiano, che ha visto scontrarsi il governo Lega-M5S e la Commissione Europea, ha tenuto banco da ottobre, quando la Commissione aveva inviato una lettera domandando…

L’Italia e l’euro: un bilancio nell’anno delle elezioni europee

Il 2018 da poco concluso è stato un anno pieno di eventi rilevanti nell’ambito dell’Unione Economica e Monetaria. La fine del quantitative easing o la trattativa tra Italia e Commissione sul bilancio sono tutti eventi che simbolicamente sono avvenuti proprio nel trentesimo anniversario del Rapporto Delors e nel ventesimo della nascita della Banca Centrale Europea. L’anno delle…

Il Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare

Il 10 e 11 dicembre, a Marrakech, in Marocco, si è riunita la Conferenza Intergovernativa sul Global Compact per la migrazione. Il suo scopo è stato quello di arrivare all’adozione del “Global Compact for safe, orderly and regular migration” (Global Compact per la migrazione sicura, ordinata e regolare), al termine di un lungo processo che…

La Legge di Bilancio e i vincoli europei: il caso dell’Italia

Gli Stati Membri dell’Unione Europea appartenenti alla zona euro devono, ogni anno, inviare alla Commissione Europea i loro “piani annuali di bilancio”, ovvero le loro previsioni in materia macroeconomica per l’anno successivo. Questo perché, se la politica monetaria per gli Stati la cui moneta è l’euro è di competenza esclusiva dell’Unione (art.3 TFUE), le politiche…