I musulmani in India: disparità e discriminazioni nel mercato del lavoro

Negli ultimi cinquant’anni abbiamo assistito a un’impennata dell’economia indiana senza precedenti, che ha portato il Paese a essere considerato tra le principali economie emergenti a livello mondiale. Come succede però spesso in questi casi di rapido sviluppo, buona parte della popolazione è rimasta esclusa da tale processo, prima fra tutte la comunità musulmana: essa rappresenta…

Make in India: la sfida all’industria globale

Dal 2014 il governo di Nahrendra Modi è impegnato nel rilancio della crescita economica del paese, che vuole ottenere con il rafforzamento dell’industria manifatturiera. Questa politica è stata battezzata “Make in India” e attira ogni anno centinaia di miliardi di dollari in capitali, rendendo l’India il maggior destinatario degli investimenti stranieri diretti a livello globale.

Elezioni in Nepal: la svolta democratica e la morsa indo-cinese

Il 26 Novembre ed il 7 Dicembre scorso, 15.4 milioni di cittadini del Nepal sono stati chiamati a esprimere il proprio voto per le elezioni nazionali. Secondo la nuova Costituzione del Paese adottata nel 2015, con cui una faticosa transizione democratica si sta completando, sono 275 i seggi della Camera bassa da assegnare e 59…

Bangladesh: le cause e i numeri dell’emigrazione

Tra le comunità di cittadini stranieri residenti in Italia quella bengalese è tra quelle che negli ultimi anni sono cresciute più rapidamente. Il paese asiatico è infatti uno dei paesi con il più alto tasso di emigrazione al mondo, a causa di molti e diversi fattori cronici che spaziano da povertà e disoccupazione fino alla violenza politica…

L’India di Modi e la politica estera: nuove relazioni e nuove strategie

Narendra Modi, nei suoi 3 anni di governo, ha dato un nuovo impulso alla politica estera dell’India, rompendo un immobilismo che durava da molti anni. Il governo attuale sta spingendo per il rafforzamento delle vecchie relazioni politiche ed economiche e per la ricerca di nuove partnership e i primi frutti iniziano ad arrivare.

Il Portogallo in India: Goa

Un pezzo di Europa nella penisola Indiana. Una città portoghese sull’Oceano Indiano. Sono tutte formule che possono descrivere la città di Goa, situata sulla costa occidentale dell’India. La zona, che negli anni 80 era meta preferita della cultura Hippies, è tornata alla cronaca per la sua difficoltà di integrazione culturare con l’Unione Indiana. A Goa non vige la…

La strategia cinese nell’Oceano Indiano: il Filo di Perle

Alfred T. Mahan nel 1890 descrisse l’importanza dei mari all’interno dello scacchiere mondiale. Dopo più di cento anni le sue teorie sono ancora alla base del dibattito riguardo l’importanza delle vie di comunicazione, commercio marittimo. In un mondo apparentemente guidato da un solo leader, gli Stati Uniti d’America, è importante capire le mosse degli Stati che…

India: la guerra civile cova nel Nordest

Esiste una parte dell’India lontana dal resto della federazione, quasi completamente esclusa dal rapido sviluppo economico che il resto del paese sta vivendo, e tanto inquieta che non è raro incontrarvi la polizia militare. I sette stati del Nordest sono quasi isolati a causa della conformazione del territorio e nel corso degli anni sono stati…

Sri Lanka: le conseguenze della guerra civile

Un anno fa, nel gennaio 2015, veniva eletto presidente dello Sri Lanka il candidato dell’opposizone Maithripala Sirisena, ponendo fine ad un pericoloso scivolare del paese nell’autoritarismo personalistico di Mahinda Rajapaksa. Rajapaksa era diventato presidente nel 2005 e, dopo aver costruito una forte popolarità durante il conflitto del 2009, aveva guadagnato un tale seguito da essere…

India: il mosaico sociale più complesso del mondo

L’India è un colosso di 1,3 miliardi di persone, il paese più popoloso del mondo dopo la Cina, ma ormai candidato a superarla nei prossimi decenni. Se in Cina infatti il tasso di natalità è ormai sceso a 1,6 figli per donna, quindi sotto la soglia di conservazione, in India è ancora di 2,5 e…

L’India e la stretta sul denaro contante

Lo scorso 28 novembre i partiti di opposizione del Parlamento indiano e i loro sostenitori hanno scioperato, scendendo poi nelle piazze per protestare contro la nuova politica monetaria del premier Narendra Modi. Il fatto che contestano è il ritiro dalla circolazione delle banconote da 500 e da 1000 rupie (i tagli più usati negli scambi…

Myanmar: tra coercizione economica e sviluppo

In questo secondo articolo sul Myanmar vengono prese in considerazione le relazioni internazionali del Myanmar con le democrazie occidentali. Il regime militare infatti ha portato all’isolamento forzato il Paese e solamente nell’ultimo quinquennio l’ex colonia britannica ha potuto godere di reali contatti con l’estero. Geograficamente schiacciata dai due colossi asiatici, India e Cina, il Myanmar ricopre anche…