Balcani in pillole: Slovenia

Dopo aver condiviso il destino dei popoli slavi-meridionali dalla nascita del Regno SHS alla dissoluzione della Federazione fondata da Tito, la Slovenia ha intrapreso un processo di democratizzazione e apertura che l’ha portata ad aderire all’Unione Europea nel 2004, conoscendo una fase di forte sviluppo economico e sociale.   Popolazione: 1,972,126 abitanti Superficie: 20,273 kmq Densità di…

Balcani in pillole: Serbia

La storia della Serbia è profondamente legata alla nascita e alla dissoluzione della Jugoslavia. Sin dagli albori, il Paese si è fatto portavoce dell’ideale jugoslavo, come ricongiungimento dei popoli slavi-meridionali, e della costituzione di una nuova entità statale. Coinvolta direttamente nel lacerante conflitto degli anni ’90, la Serbia ha dovuto affrontare una delicata fase post-bellica, segnata…

Balcani in pillole: Romania

Dal 1990, la Romania è una democrazia di stampo occidentale e una repubblica semi-presidenziale, nonostante la sua storia culturale, religiosa e politica sia contraddistinta da lunghi periodi di violenza e di sottomissione a regimi di diversa natura. Inoltre, l’eredità del regime autoritario di Ceausescu impedisce al Paese di superare sfide come la lotta alla corruzione…

Balcani in pillole: Montenegro

Dopo aver mantenuto la propria indipendenza per lungo tempo, il Montenegro decise volontariamente di unirsi al Regno di Serbi, Croati e Sloveni nel 1918. Al contrario di altre Repubbliche, il Paese è rimasto parte della Jugoslavia fino alla sua definitiva dissoluzione nel 2003, con la nascita dell’Unione di Serbia e Montenegro. Dal 2006, con la…

Summit di Sofia: verso un reale allargamento ai Balcani occidentali?

Il 17 maggio 2018 si è tenuto a Sofia un summit tra i vertici dell’Unione Europea e i leaders dei paesi dei Balcani occidentali che non hanno ancora portato a termine il processo di integrazione europea, ovvero Albania, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Montenegro, Macedonia, Kosovo. L’interesse dell’UE nei confronti dei Balcani pare non affievolirsi ed essa continua…

Balcani in pillole: Macedonia

Spesso definita “pomo della discordia”, la Macedonia è posta al centro dei Balcani ed è da sempre lo snodo delle principali vie di comunicazione tra Europa e Medio Oriente. Terra contesa dalle varie popolazioni confinanti, la Macedonia è diventata parte della Jugoslavia nel 1944, per poi dichiararsi indipendente nel 1990. Da allora, le dispute con…

Balcani in pillole: Kosovo

Dalle radici illiriche alla dominazione ottomana, il Kosovo è stato animato da sempre da un dualismo tra l’etnia serba e quella albanese. Divenuta provincia autonoma all’interno della Repubblica socialista jugoslava di Serbia, il conflitto tra i due gruppi si è fatto più intenso in particolare dopo la morte del Maresciallo Tito. L’incapacità di risolvere diplomaticamente…

Il Kosovo sarà mai davvero indipendente?

Fin dalla sua formale dichiarazione di indipendenza nel 2008, il Kosovo ha incontrato l’opposizione di molti, al punto da essere riconosciuto solo da una parte della comunità internazionale. La normalizzazione dei rapporti diplomatici con la Serbia è il passo principale da compiere in vista di un’eventuale ingresso nell’Unione Europea, ma probabilmente non sarebbe abbastanza. Lo…

Balcani in pillole: Grecia

Culla della civiltà europea, la Grecia ha vissuto per secoli sotto la dominazione ottomana. Ottenuta l’indipendenza, il Paese ha attraversato un periodo di instabilità politica in bilico tra monarchia e repubblica, che porterà alla guerra civile e al regime dei colonnelli alla fine degli anni ’60. Dal ritorno a un regime democratico, la storia politica…

Balcani in pillole: Croazia

Dopo l’indipendenza dall’impero Asburgico, il destino della Croazia è stato legato inesorabilmente a quello della Jugoslavia. Dalla creazione del Regno SHS, alla resistenza contro l’invasione nazista, fino al momento della dissoluzione della Federazione, la Croazia è stata una degli attori principali della storia jugoslava. Dalla fine del conflitto degli anni ’90, l’obiettivo del Paese è…

L’influenza di Erdogan in Europa

È dai tempi dell’Impero Ottomano che la Turchia ha interesse per l’Europa Balcanica e Centrale. I suoi interessi nell’area sono strategici, economici e culturali, nonché legati a doppio filo con i rapporti nei confronti dell’Unione Europea.