Balcani in pillole: Slovenia

Dopo aver condiviso il destino dei popoli slavi-meridionali dalla nascita del Regno SHS alla dissoluzione della Federazione fondata da Tito, la Slovenia ha intrapreso un processo di democratizzazione e apertura che l’ha portata ad aderire all’Unione Europea nel 2004, conoscendo una fase di forte sviluppo economico e sociale. Popolazione: 1,972,126 abitanti Superficie: 20,273 kmq Densità di popolazione:…

Balcani in pillole: Serbia

La storia della Serbia è profondamente legata alla nascita e alla dissoluzione della Jugoslavia. Sin dagli albori, il Paese si è fatto portavoce dell’ideale jugoslavo, come ricongiungimento dei popoli slavi-meridionali, e della costituzione di una nuova entità statale. Coinvolta direttamente nel lacerante conflitto degli anni ’90, la Serbia ha dovuto affrontare una delicata fase post-bellica, segnata…

Balcani in pillole: Romania

Dal 1990, la Romania è una democrazia di stampo occidentale e una repubblica semi-presidenziale, nonostante la sua storia culturale, religiosa e politica sia contraddistinta da lunghi periodi di violenza e di sottomissione a regimi di diversa natura. Inoltre, l’eredità del regime autoritario di Ceausescu impedisce al Paese di superare sfide come la lotta alla corruzione…

Balcani in pillole: Montenegro

Dopo aver mantenuto la propria indipendenza per lungo tempo, il Montenegro decise volontariamente di unirsi al Regno di Serbi, Croati e Sloveni nel 1918. Al contrario di altre Repubbliche, il Paese è rimasto parte della Jugoslavia fino alla sua definitiva dissoluzione nel 2003, con la nascita dell’Unione di Serbia e Montenegro. Dal 2006, con la…

Migro perché sono: migranti LGBT e religione

di Jasmine Faudone Dopo aver approfondito la problematica delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale, sia nell’ambito CEDU che nell’ordinamento giuridico dell’Unione Europea, il seminario “Migro perché sono” ha affrontato il rapporto tra i migranti LGBT e la religione.

Balcani in pillole: Macedonia del Nord

Spesso definita “pomo della discordia”, la Macedonia è posta al centro dei Balcani ed è da sempre lo snodo delle principali vie di comunicazione tra Europa e Medio Oriente. Terra contesa dalle varie popolazioni confinanti, la Macedonia è diventata parte della Jugoslavia nel 1944, per poi dichiararsi indipendente nel 1990. Da allora, le dispute con…

Balcani in pillole: Bulgaria

Uno dei primi paesi balcanici ad aderire all’Unione Europea, le radici della storia della Bulgaria affondano nel dominio ottomano e nella lotta per un’identità nazionale. Dagli anni ’90 il Paese è in forte crescita, grazie a una serie di riforme mirate alla trasformazione dello Stato dopo la lunga esperienza comunista. Nonostante ciò, molte sfide rimangono…

Balcani in pillole: Bosnia-Erzegovina

La storia della Bosnia-Erzegovina è complessa e affascinante ed essa ha in sé molte delle delicate questioni che attraversano i Balcani. Crocevia di culture, popoli e religioni, la Bosnia ha visto il proprio territorio essere smembrato e riassegnato non solo dagli Imperi che l’hanno dominata, ma anche dagli Stati vicini come la Serbia e la…

Il passo di Papa Francesco verso la Cina di Xi Jinping

Il rapporto tra la Cina e la Chiesa Cattolica è sempre stato molto difficile e aggrovigliato. Una storia che inizia alla fine del XVI secolo grazie al gesuita Matteo Ricci, il cui motto divenne “farsi cinese tra i cinesi” e che portò per primo la fede cattolica all’interno dell’Estremo Oriente. Ma che poi inizia ad oscurarsi…

La Chiesa Copta e il suo ruolo politico in Egitto

I copti rappresentano la comunità cristiana più numerosa del mondo arabo, nonché una delle più antiche. Sono i diretti discendenti dell’antico popolo egizio convertitosi al cristianesimo con gli insegnamenti di San Marco, il quale era arrivato in Egitto durante l’epoca dell’Imperatore romano Nerone. La maggior parte dei copti aderisce alla Chiesa Ortodossa Copta, una delle…

La coscienza di Trump si chiama Mike Pence

Lo scorso 20 gennaio, con l’insediamento del Presidente Donald Trump alla Casa Bianca, è stata inaugurata una nuova era della politica americana. Malgrado le proteste anti  Trump esplose in diverse città, l’establishment democratico ha dovuto cedere il passo al dirompente populismo del Tycoon.  Nelle sue prime ore di governo, il magnate dell’industria ha da subito…

Myanmar: la democratizzazione impossibile

Dopo un regime militare durato più di quaranta anni la politica birmana sembra essere ritornata a scongelarsi. Così come era successo alla fine del 1947, con la transizione politica che portò all’indipendenza dalla Gran Bretagna, la costituzione emanata dal governo militare nel 2009 sembra essere il primo passo verso una nuova transizione. Ad oggi è difficile…