Ricorda 1949: la nascita del Consiglio d’Europa

Era il 1946 quando Winston Churchill, all’indomani della Seconda guerra mondiale, parlando agli studenti dell’Università di Zurigo sottolineò come l’unico modo per rendere tutta l’Europa libera e felice fosse quello di “ricostruire l’edificio europeo, o per quanto più è possibile, e nel dotarlo di una struttura in cui esso possa vivere in pace, in sicurezza…

Argentina, l’aborto legale è sacrificabile per vincere le elezioni

Il 28 maggio scorso, in occasione del Día Internacional de Acción por la Salud de las Mujeres (Giornata Internazionale d’Azione per la Salute delle Donne), in Argentina è stato presentato per l’ottava volta un disegno di legge volto a garantire l’aborto legale per tutte le donne. Proposto con la firma di 70 tra deputate e deputati di schieramenti differenti, il progetto di legge non…

La scuola in Africa: Angola, Mozambico e Guinea Bissau

I sistemi scolastici dei Paesi che furono colonie portoghesi risentono ancora fortemente del modello creato dalla vecchia madrepatria. Tale loro caratteristica sarà messa in luce analizzando i sistemi educativi di Angola, Mozambico e Guinea Bissau, le principali ex colonie portoghesi in Africa.

Il numero identificativo per le forze dell’ordine è questione di civiltà

Chi fa parte delle forze dell’ordine ha il compito di tutelare la sicurezza di ogni cittadino, nei limiti che la legge definisce. Tuttavia, può capitare che i responsabili della nostra sicurezza eccedano nei loro compiti fino a superare questi limiti, incorrendo così in possibili reati. Come ogni cittadino, anche colui che appartiene alle forze dell’ordine deve rispondere…

Elezioni europee 2019: guida al voto

Il 23-26 maggio 2019 più di 400 milioni di cittadini saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo Parlamento Europeo. In Italia, come stabilito dalla Legge di Stabilità del 2014 (L.147/2013), si voterà nell’intera giornata di domenica 26 maggio. Nel nostro percorso di approfondimento in vista delle elezioni abbiamo avuto modo di analizzare i molteplici…

Come si allarga l’Unione Europea? Breve guida all’art. 49 del TUE

In tempi di Brexit si sente parlare molto spesso (o meglio, sempre di più) delle complesse procedure di recesso dall’Unione Europea. Ma come si aderisce all’UE? Qual è il processo da attraversare e quali sono i criteri da rispettare? E soprattutto, che senso può avere diventare parte dell’Unione? Proviamo a trovare alcune risposte.

I diritti umani secondo Lukašenko: quando libertà e stabilità non vanno di pari passo

La Repubblica di Belarus (nome internazionale con cui la Bielorussia è stata riconosciuta dalle Nazioni Unite dopo la dissoluzione dell’URSS) non è un Paese solitamente sotto i riflettori del palcoscenico internazionale. Forse perché – come introdotto dal nostro precedente articolo sulla storia di questo Stato al centro dell’Europa – dal 1994 il regno senza fine di Aleksandr…

Consiglio dell’Unione europea: cos’è e come funziona

Dopo aver parlato delle altre istituzioni dell’Unione europea, analizziamo ora l’ultima: il Consiglio dell’Unione europea (o semplicemente Consiglio). Occorre, innanzitutto, non confonderlo con il Consiglio europeo, che riunisce i capi di Stato e di governo, ma neanche con il Consiglio d’Europa che è una organizzazione internazionale distinta dall’UE. Anche il Consiglio dell’UE è elencato tra le…

Ricorda: la sentenza Simmenthal del 1978

Con la sentenza Simmethal (C-106/77, Simmenthal spa contro Ministero delle Finanze) la Corte di Giustizia dell’allora Comunità Europea pose un punto sulla gerarchia della fonti normative in Italia e negli altri Stati europei: prevale la fonte comunitaria o quella nazionale?

Il concordato preventivo

di Valerio Antonini Il 30 maggio si è svolta l’udienza presso il Tribunale fallimentare di Roma sul concordato preventivo di Atac, gravata da circa 1,3 miliardi di euro di debiti. A giorni dovrebbe  essere emesso  il parere del Tribunale sull’ammissione o meno alla procedura (già preceduto da un parere negativo lo scorso marzo). Ma cos’è il…

Summit di Sofia: verso un reale allargamento ai Balcani occidentali?

Il 17 maggio 2018 si è tenuto a Sofia un summit tra i vertici dell’Unione Europea e i leaders dei Paesi dei Balcani occidentali che non hanno ancora portato a termine il processo di integrazione europea, ovvero Albania, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Montenegro, Macedonia del Nord, Kosovo. L’interesse dell’UE nei confronti dei Balcani pare non affievolirsi ed…