Il Corno spezzato d’Africa: gerarchia e finanziamenti di Al-Shabāb

Un triplice attacco in Somalia e in Kenia è stato rivendicato sabato 15 giugno da Al-Shabāb, organizzazione terroristica di matrice islamista sviluppatasi rapidamente durante i decenni di anarchia in Somalia dopo la caduta del regime militare di Mohammed Barre nel 1991 e che imperversa nel Corno d’Africa ormai da quindici anni. Le milizie islamiste tornano…

Il Corno spezzato d’Africa: chi sono Al-Shabāb?

Spesso si fa riferimento alla Somalia come il Corno d’Africa per l’unicità morfologica del proprio territorio, una particolarità che ha permesso al Paese di essere un punto nevralgico delle rotte commerciali marittime del mondo intero. Persino l’allora Unione Sovietica e gli Stati Uniti ne avevano capito il potenziale economico durante la Guerra Fredda.

Non tutti lasciano l’Africa: muoversi in Africa occidentale

Da sempre, i popoli dell’Africa occidentale si spostano per poter sopravvivere. Già prima del periodo coloniale, gruppi di persone erano soliti muoversi stagionalmente, o per periodi di tempo più lunghi, per far fronte alle particolari condizioni climatiche della regione. Già in tempi remoti, le popolazioni avevano capito che la loro sopravvivenza dipendeva dalle interazioni che…

L’Africa come l’Europa: i lavori per la Continental Free Trade Area

Durante la 18esima sessione ordinaria dell’Assemblea dei Capi di Stato e di Governo dell’Unione Africana, tenutasi nel 2012 ad Addis Ababa, in Etiopia, si parlò per la prima volta in via ufficiale della creazione dell’African Continental Free Trade Area. Quest’anno, alla fine di marzo, si è tenuto un summit straordinario a Kigali, in Ruanda, per…

Agenda 2063: un’Africa senza confini

Le promesse che possono diventare realtà: frontiere aperte e passaporto africano per tutti. I buoni propositi per il nuovo anno in Africa sono riassunti nell’Agenda 2063, già programmata nel 2015-2016 dai leader dell’Unione Africana. Che cos’è l’Agenda 2063? È un quadro strategico per la trasformazione socio-economica del continente africano nei prossimi 50 anni. L’Agenda si basa su…

Eritrea: l’indipendenza e le relazioni con l’Etiopia

Proseguiamo con il nostro approfondimento sulla storia dei rapporti tra Eritrea ed Etiopia, riprendendo le fila del discorso dall’articolo precedente, il quale si conclude con la fine della guerra tra i due Paesi del Corno d’Africa, avvenuta nel 1991, e l’indipendenza eritrea, due anni dopo. La prima Eritrea (1991-1998) Dopo un lungo e tortuoso percorso,…

Da Bruxelles a Khartoum: l’Unione Europea e le nuove politiche migratorie

(Il processo di Khartoum (ufficialmente EU-Horn of Africa Migration Route Initiative) è un accordo di cooperazione volontaria in tema di migrazione tra l’Unione europea, alcuni Paesi del Corno d’Africa (Eritrea, Somalia, Etiopia, Gibuti) e Paesi africani di transito (Sudan, Sud Sudan, Kenya, Egitto, Tunisia).

NAASP: come funziona il ponte tra Asia e Africa

Nel 1955 sull’isola di Giava, in Indonesia, si tenne la Conferenenza di Bandung tra i cosidetti Stati “non allineati“, ossia coloro che non avevano manifestato apertamente di essere a favore di USA o URSS. Con Bandung nasceva anche quel termine che ebbe moltissimo successo per definire in gruppo tutti quegli stati lontani dai paesi occidentali…

Russia in Africa: i limiti della politica estera russa

Nel corso del XX secolo, la Russia ha subito molteplici trasformazioni istituzionali che ne hanno plasmato la politica estera. Le relazioni che intercorrono tra gli Stati africani e Mosca durano da più di un secolo, partendo dal periodo zarista, passando per quello sovietico, fino a giungere all’odierna Federazione. Nel corso della Guerra Fredda, l’Unione Sovietica…

Cosa è il G20

Il 7 e l’8 luglio ad Amburgo si terrà il dodicesimo meeting del G20, ovvero il “Gruppo dei Venti”. La volontà di creare questo luogo di incontro annuale è nata dalla necessità di aumentare il numero dei Paesi mondiali coinvolti nelle decisioni più importanti. Dopo la caduta del Muro di Berlino, il collasso dell’Unione Sovietica,…