Austria al voto: vecchie certezze e un futuro incerto

Domenica 29 settembre si sono tenute in Austria le elezioni legislative, con tre anni di anticipo rispetto al termine previsto. Si tratta, infatti, di elezioni anticipate causate dallo scandalo politico che ha coinvolto alcuni rappresentanti della coalizione di governo a pochi giorni dalle elezioni europee, lo scorso maggio. Questo evento ha decretato la fine del primo…

Balcani, terra di passaggio: la rotta balcanica non si ferma

Mentre gli occhi dei media sono puntati sugli sbarchi e sulle operazioni di salvataggio in mare che avvengono lungo le coste mediterranee, nei Balcani i flussi migratori non accennano ad arrestarsi e alcuni Paesi sono al collasso, tra campi profughi improvvisati e azioni violente da parte delle forze di polizia. In quanto terre di transito…

Europa27: Austria

Per lo Stato con capitale Vienna, il 26 maggio rappresenta un appuntamento politico di altissimo rilievo. Come già analizzato per il caso tedesco, la vicina Austria è in attesa delle elezioni europee per comprendere quale sarà la linea politica da seguire anche all’interno dei propri confini. A tal riguardo, infatti, va tenuto presente che le…

Le crisi e i populismi europei: storia di un ventennio d’oro

Ridurre i populismi a un virus tanto mortale quanto estraneo alla politica europea è un errore in cui si può cadere facilmente. L’aumento in termini di consenso di movimenti politici definibili populisti è tangibile, ma resta un processo che si è sviluppato nel corso di venti anni durante i quali il populismo non è stato…

Il Global Compact per una migrazione sicura, ordinata e regolare

Il 10 e 11 dicembre, a Marrakech, in Marocco, si è riunita la Conferenza Intergovernativa sul Global Compact per la migrazione. Il suo scopo è stato quello di arrivare all’adozione del “Global Compact for safe, orderly and regular migration” (Global Compact per la migrazione sicura, ordinata e regolare), al termine di un lungo processo che…

e-Estonia e la presidenza UE: un bilancio

Il 31 dicembre 2017, l’Estonia ha concluso il suo primo semestre di presidenza del Consiglio UE, passando il testimone alla Bulgaria. L’esordio estone è avvenuto in anticipo rispetto al previsto, a causa del referendum sulla Brexit: in seguito alla vittoria del no, Londra ha deciso di rinunciare al proprio semestre di presidenza, anticipando dunque di…

In Maclemburgo l’estrema destra sorpassa la Merkel

Durante le scorse elezioni regionali del Macleburgo-Pomerania, Land della Germania nord-orientale una volta parte della Germania Democratica, la CDU (Unione Cristiano-Democratica) di Angela Merkel è stata superata dal partito di estrema destra AfD (Alternative für Deutschland).

Ombre nere sull’Europa

Lo spettro di un ritorno dei nazionalismi di destra in Europa è sempre più nell’aria: infatti la parte più xenofoba e populista dei partiti di centro-destra e di destra è stata premiata all’elezioni di quasi tutto il continente europeo, favorendone l’ascesa politica.

Elezioni austriache: un occhio ai numeri

Articolo di Alberto Stefanelli Ballottaggio al fotofinish in un’Austria spaccata a metà dal testa a testa tra l’indipendente Alexander Van Der Bellen, sostenuto dai Verdi, e Norbert Hofer, candidato nazionalista e di estrema destra del Freedom Party (FPÖ). Con un margine risicatissimo che si è combattuto sui decimali, le elezioni austriache hanno tenuto col fiato…

Austria, un risultato annunciato

Domenica 24 aprile l’Austria ha votato il Bundespräsident (Presidente della Repubblica). Il risultato, abbastanza prevedibile, è stato quello della vittoria al primo turno dell’FPÖ (partito liberale austriaco) che però non ha raggiunto la maggioranza assoluta. Il 36,4% ottenuto dal candidato liberale Norbert Hofer dovrà sfidare al ballottaggio Van Der Bellen, del partito del Grünen (i…

L’Austria e il dibattito sui migranti: attualità e tema storico

Crescono le tensioni tra Grecia e i paesi della rotta balcanica, in particolare per quanto riguarda le ripercussioni delle varie politiche di immigrazione che si sono scelte di adottare. L’Ansa comunica che le restrizioni imposte permetteranno un ingresso massimo di 580 persone al giorno in Macedonia, Serbia, Croazia, Slovenia ed Austria e ciò potrebbe portare più…