I problemi strutturali delle carceri messicane

Nel 1971 un elicottero atterrò sul campo da basket del carcere di Santa Martha Acatitla e prelevò il criminale statunitense Joel David Kaplan, accusato dell’omicidio di un uomo della mafia, senza incontrare opposizione. Nel 2015, il leader del cartello di Sinaloa, Joaquín Guzmán El Chapo, si rese protagonista di una fuga spettacolare dal carcere di massima…

Venti di Putin: le politiche di genere

La questione di genere in Russia ha attraversato uno sviluppo complesso dall’Unione Sovietica a oggi, finendo spesso oggetto di discorsi e politiche molto contraddittori da parte delle istituzioni. Infatti, nonostante i diritti all’avanguardia per l’epoca, l’atteggiamento dell’URSS verso l’emancipazione femminile è stato tutt’altro che lineare. Il periodo stalinista, in particolare, ha marcato un ritorno alla…

I diritti sessuali e riproduttivi: lo stato attuale

Di Ginevra CandidiNegli ultimi anni, la comunità internazionale ha voluto codificare i diritti sessuali e riproduttivi come diritti separati e specifici, appartenenti alla categoria del soft law. Anche alcuni Stati hanno sentito la necessità di prescrivere i diritti alla salute sessuale e riproduttiva all’interno della propria legislazione nazionale, creando una maggiore chiarezza sull’argomento. Sebbene sia…

I diritti sessuali e riproduttivi

Da diversi anni, i diritti alla salute sessuale e riproduttiva delle donne rappresentano un tema ampiamente dibattuto nella comunità internazionale. Essi vengono definiti come parte integrante dello spettro dei diritti umani, come affermato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Eppure, nonostante tali diritti siano oggetto di discussione da più di trent’anni, all’interno della società civile resta una…

L’altra metà del cielo: i movimenti femministi transnazionali della Thailandia

Dopo Singapore e Indonesia, l’ultima tappa del nostro viaggio attraverso l’attivismo femminista in Asia e Russia ci conduce in Thailandia, la “terra dei sorrisi”. Qui, come in altri Paesi della regione, il termine “femminismo” ha una connotazione generalmente negativa (mancando anche di una precisa traduzione nella lingua autoctona), poiché viene associato a valori sociali occidentali,…

L’altra metà del cielo: il movimento femminista dell’Indonesia

Dopo Singapore, in questo articolo ci spostiamo nell’arcipelago indonesiano, al 9° posto nella classifica dei 10 dieci migliori Paesi asiatici per uguaglianza di genere, secondo il Global Gender Gap Report del 2017. Sotto diversi aspetti, la storia dell’Indonesia somiglia a quella di altre parti della regione, dove la lotta femminista si è intrecciata a quella…

L’altra metà del cielo: il movimento femminista di Singapore

Singapore ha una lunga storia di immigrazione che ha reso molto variegata la sua popolazione di 5 milioni e mezzo di abitanti: il gruppo etnico prevalente è quello cinese, seguito da quello malese, indiano e da modeste quote di discendenze eurasiatiche ed europee. Inoltre, il Paese è fra i primi a livello mondiale per la…

Lo Spiegone Internazionale: uma intrevista com a Mônica Benício

Nossa redação foi na Ferrara, ao Festival do periódico “Internazionale”. Nesta ocasião tivemos a possibilidade de falar com a Mônica Benício, “cria da Maré, feminista, ativista e militante de direitos humanos” brasileira. Mônica é também a compañera da Marielle Franco, defensora de direitos humanos e vereadora do Rio de Janeiro que há um ano foi brutalmente…

Lo Spiegone Internazionale: intervista a Mônica Benício

Durante il Festival di Internazionale abbiamo avuto l’occasione di parlare con Mônica Benício, “figlia del Maré, femminista, attivista e militante per i diritti umani” brasiliana. Mônica è anche la compagna di Marielle Franco, l’attivista e consigliera della città di Rio de Janeiro brutalmente uccisa un anno e mezzo fa. Nel nostro incontro abbiamo parlato di…

L’altra metà del cielo: il matriarcato cinese del popolo Moso

Dopo i Khasi dell’India, questa volta approfondiremo la storia e la cultura matriarcale dei Moso, un popolo indigeno della Cina sudoccidentale. Circa 30.000 di loro vivono nella provincia dello Yunnan, mentre altri 10.000 Moso risiedono nel Sichuan. Già tra 600 e 900 d.C., negli annali delle dinastie Sui e Tang, veniva menzionato un “Paese delle…

Ricorda 1919: lo Zhenotdel e l’emancipazione della donna

All’epoca dell’URSS, l’emancipazione della donna era considerata una condizione necessaria per la realizzazione dello Stato sovietico. Per liberare le donne dalle catene dell’esclusione, un secolo fa, venne istituito il Zhenotdel, un organo che aprì la strada alla partecipazione attiva delle donne sovietiche in politica.