Plaid Cymru: il Galles indipendentista ed europeista

“Plaid Cymru – the Party of Wales” è un partito socialdemocratico e localista con una lunga storia, da sempre sostenitore dell’indipendenza del Galles. Negli ultimi anni il partito sta vivendo un discreto successo grazie alle sue posizioni europeiste e a favore dell’autogoverno regionale, che lo rendono un soggetto politico molto interessante nel Regno Unito del…

Elezioni in Kenya: il presente tra corruzione e progresso

A pochi mesi dalle elezioni in Kenya previste per il prossimo 8 agosto e alla luce degli scontri avvenuti il mese scorso durante le votazioni per le primarie dei vari partiti, gli esperti si schierano su due diversi fronti nel prevedere cosa potrebbe succedere: alcuni sono convinti che, dopo l’atmosfera pressoché pacifica che si è…

Italicum: come cambia l’elezione dei Deputati

Lo scorso 25 gennaio 2017 la Corte Costituzionale si è pronunciata sulla legittimità della legge elettorale 2015, ufficialmente “legge 6 maggio 2015 n°52” ma molto nota come Italicum. La Corte ha sostanzialmente approvato la legge, bocciandone però due aspetti contenuti nella versione definitiva approvata dal Parlamento e attiva dallo scorso mese di luglio.

La storia dimenticata del Timor Est

Quando parliamo di indipendenza ed autodeterminazione dei popoli, raramente ci viene in mente il XXI secolo. Eppure esiste uno Stato che ha raggiunto la piena indipendenza nel 2002, ovvero 15 anni fa. Stiamo parlando del Timor Est, uno degli Stati più “giovani” del Mondo (con Montenegro, Kosovo e Sudan del Sud). Pochi conoscono la travagliata…

Le contraddizioni della Malesia

La Malesia appartiene agli Stati fondatori dell’ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sudest Asiatico). Situato al centro dell’Associazione, il Paese è l’unico costituito da territori sia sulla penisola malese sia sulle Grandi isole della Sonda, nello specifico l’isola del Borneo. La capitale Kuala Lumpur è situata nella penisola malese ed è circondata da tre Stati: Indonesia a…

Referendum Costituzionale: le ragioni del NO

Ecco le ragioni tecniche e inerenti alla riforma del comitato del No al Referendum del 4 dicembre. —   Qui le ragioni del SI   — Il Referendum è disomogeneo I promotori del No al referendum riportano come il testo del referendum sia comprensivo di argomenti eccessivamente eterogenei e come non sia possibile rispondere al quesito con…